Il simplicissimus

pinocchioTrent’anni fa l’Europa era un’aspirazione possibile, un progetto che sembrava aver qualcosa da dire sia sul piano della collaborazione economica, sia su quello del welfare: era insomma un modello a cui si guardava con attenzione. Oggi la musica è tutt’altra: si ridicolizza il potere di una burocrazia mediocre e asfissiante, si prende atto del fallimento politico e dell’inesistenza di una reale unione sul piano della politica estera, della difesa, della ricerca e insomma in ogni campo e settore in cui le dimensioni contano, mentre appare chiaro che la moneta unica, tetto costruito prima delle fondamenta, costituisce una camicia di forza destinata ad avvilire proprio quegli elementi di diversità e di elasticità che invece rappresentano un vantaggio delle dimensioni nazionali rispetto ai vecchi e nuovi colossi.

La strada imboccata all’inizio degli anni ’90 è un vicolo chiuso, un cul de sac dove fa bottino solo il potere finanziario economico e l’…

View original post 934 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...